Informazioni turistiche sul Campanile di Giotto a Firenze

Firenze - Campanile di Giotto

Il Campanile di Giotto si trova a Firenze di fianco alla Basilica di Santa Maria del Fiore.

Il Campanile è stato concepito da Giotto e si innalza alla destra del duomo i suoi 84 metri di altezza, rivestita da marmi policromi; la base, quadrata è fortificata agli angoli da rinforzi architettonici ottagonali. Giotto avviò la realizzazione della torre nel 1334.
In seguito la direzione dei lavori passò ad Andrea Pisano, cui si devono il piano con le feritoie e le nicchie per le statue, quindi a Francesco Talenti, che portò a conclusione l'opera nel 1359.
Salendo i 414 gradini di una scala a spirale si arriva la terrazza posta sulla sommità del campanile, con insolita visione ravvicinata della cupola brunelleschiana e grandiosa vista dell'intera città.

Battistero San Giovanni

Battistero di S. Giovanni.
Il Battistero di S. Giovanni esprime l'ideale del romanico fiorentino, al quale guardarono tutti i grandi innovatori dell'architettura cittadina, da Arnolfo di Cambio a Brunelleschi e a Michelangelo. Pur non derivando da un tempio pagano, come voleva una tradizione medievale, il Battistero è uno dei più antichi edifici religiosi di Firenze, costruito tra l'XI e il XIII secolo su edifici di epoca romana.
L'edificio, a pianta ottagonale con rivestimento esterno a motivi geometrici in marmo verde e bianco, ha una trabeazione continua che suddivide il piano inferiore, battuto da lesene e colonne, da quello superiore, a semicolonne ottagonali che sorreggono tre archi a tutto sesto; un terzo ordine, di epoca posteriore, nasconde la cupola. L'abside, rettangolare, risale al 1202.
Le porte e l'interno del Battistero . la porta sud, di Andrea Pisano, è la più antica delle tre; divisa in 28 formelle: nelle 20 superiori sono rappresentati episodi della vita del Battista, patrono del capoluogo toscana.
La porta nord, opera di Lorenzo Ghiberti reca nelle formelle superiore scene del nuovo testamento, la porta est, chiamata da Michelangelo del paradiso con scene del vecchio testamento.
A destra dell'abside è il sepolcro di Baldassarre Cossa, l'antipapa Giovanni XXIII, lodevole opera di Donatello.

Museo dell'Opera di Santa Maria del Fiore

Museo dell'Opera di S. Maria del fiore.
Il museo mantiene fin dal XV secolo opere d'arte provenienti dal Battistero, dalla basilica di S. Maria del fiore e dal campanile di Giotto. All'interno del museo spicca l'incompiuto gruppo in marmo della Pietà, che Michelangelo concepì per il proprio monumento funebre.
Al piano superiore spiccano le due mirabili cantorie marmoree, capolavori di Luca della Robbia e di Donatello.
 

Foto di Firenze

Davide di Michelangelo (Firenze) Galleria degli Uffizi Campanile di Giotto Basilica di Santa Maria del Fiore Lungarno (Firenze) Palazzo Vecchio